Città di Vicenza

04/11/2011

Alluvione 2010, il sindaco Variati invita gli "angeli del fango" ad apporre la propria firma sulla gigantografia esposta nel cortile di Palazzo Trissino

Sono già decine le firme apposte sulla gigantografia che ritrae alcuni giovani volontari mentre contribuivano a liberare Vicenza dal fango, in seguito all’alluvione del novembre 2010. Era stato il sindaco Achille Variati, infatti, nel corso della commemorazione che si è tenuta martedì sera scorso in piazza Matteotti, ad un anno esatto dal tragico evento, ad invitare gli “angeli del fango” a lasciare la propria firma sulla foto.

Dopo l’esposizione in piazza Matteotti di martedì sera, quindi, la gigantografia è tornata nel cortile di Palazzo Trissino in corso Palladio, dove i volontari possono ancora aggiungere liberamente la propria firma.