Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

02/09/2011

Per il Giro della Rua due menu "vicentini" dei ristoratori Confartigianato in piazza Biade

Non poteva mancare, in occasione della Festa della Rua in programma per domani sabato 3 settembre, un momento dedicato alla cucina vicentina, nel solco delle migliori tradizioni popolari che la festa stessa richiama.

Più di un motivo ha spinto i Ristoratori di Confartigianato Vicenza, in accordo con il Comune di Vicenza, a proporre l’allestimento di uno spazio gastronomico aperto in Piazza Biade, ovvero all’ombra della Rua, dalle 18.30 alle 24, che ricrei da un lato l’idea innovativa del “ristorante a cielo aperto”, dall’altra l’immagine tradizionale e genuina dell’osteria, intesa come luogo dove si ha ancora la possibilità di assaporare le tipicità di un tempo.

La Rua è per eccellenza simbolo di tradizione e identità, espressioni che appunto si possono riscoprire anche a tavola: motivo per cui ai partecipanti della manifestazione verranno proposti due menu dedicati alle specialità del territorio vicentino e impreziositi da alcune pietanze ricercate, che vanno a riscoprire alcune consuetudini alimentari popolari.

Nel Menu “La Ruetta” (o “Rua piccola”), al prezzo di 5 euro sarà possibile degustare assaggi a base di sopressa vicentina, formaggio verlata al clinto, giardiniera di verdure e il tipico “pendolòn”: nella tradizione vicentina, era quest’ultimo il cibo dei viandanti e dei pastori, che riempivano la propria bisaccia con una polenta a base di patate e fagioli e con esso si alimentavano durante la giornata e fino al ricovero notturno, prelevandone di volta in volta dalla sacca che, appesa sulla groppa dell’asino, faceva assumere a questo cibo la forma del pendolo.

Nel più ricco Menu “La Rua” (o “Rua grande”) proposto a 10 euro si potranno assaporare, oltre a quanto già previsto nel precedente Menu, assaggi di “trota in saòr” e dolce “putàna coi fighi”, vale a dire due classici non solo vicentini ma anche di stagione, nel recupero delle tradizioni settembrine.

Entrambi i Menu dunque si ispirano rigorosamente a prodotti locali, con l’abbinamento a calici di Tai rosso e al pane “La Vicentina”, recente creazione dei Panificatori Confartigianato. Perfino l’acqua sarà a “Km zero”, grazie alla collaborazione di Acque Vicentine che allestirà (gratuitamente) alcuni dispenser a favore dei consumatori.

L’accesso al “ristorante in piazza” sarà facilitato da un apposito gazebo che illustrerà le specialità proposte e le collaborazioni con i vari partner dell’evento, nel chiaro intento di raccontare i piatti della nostra tradizione gastronomica, di cui i Ristoratori Confartigianato si fanno custodi e interpreti.

Ci sarà infine un’ulteriore “specialità” offerta ai visitatori dello stand gastronomico, destinata a ingolosire anche i collezionisti: realizzata appositamente per la Festa della Rua 2011, sarà infatti disponibile in tiratura limitata la cartolina celebrativa della Festa e che si rinnoverà di anno in anno, riprendendo ancora una volta una consuetudine di anni orsono.

Gli avvenimenti festeggiati quest’anno sono i 150 anni dell’unità d’Italia e i 100 anni dalla morte dello scrittore vicentino Antonio Fogazzaro e di Pellegrino Artusi, padre della cucina italiana. La cartolina verrà consegnata in omaggio ai consumatori del Menu “La Rua”, e sarà comunque possibile acquistarla presso lo stand gastronomico in Piazza Biade.

 

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza