Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

03/06/2011

"La prevenzione dei conflitti armati e la formazione dei corpi civili di pace": dal 3 al 5 giugno un convegno a Vicenza

Vicenza può diventare sede di una scuola di pace a livello nazionale ed europeo? E' attorno a questo quesito che si concentreranno i lavori del convegno nazionale voluto dall'assessorato alla pace del Comune di Vicenza ed organizzato congiuntamente all’associazione IPRI-Rete CCP (Istituto di Ricerche per la Pace Italiano – Rete Corpi Civili di Pace), con la collaborazione del Centro Diritti Umani dell'Università di Padova e di Transcend-A Peace Developement Environment Network.
Dal 3 al 5 giugno i principali studiosi nazionali ed internazionali, impegnati nel tema della risoluzione nonviolenta dei conflitti internazionali, cercheranno di porre all'attenzione della città l'opportunità che Vicenza diventi laboratorio di ricerca, sperimentazione e formazione dei Corpi Civili di Pace.
Il Convegno nazionale, che avrà come titolo “La Prevenzione dei conflitti armati e La Formazione dei Corpi Civili di Pace” vede, tra gli altri, la partecipazione dei professori universitari Antonio Papisca (cattedra Unesco “Diritti umani, democrazie e pace”) e Alberto l'Abate (presidente IRPI-Rete CCP), di esperti come Nannio Salio (Cooridnatore del centro studi Regis di Torino, del direttivo IPRI-Rete CCP), Falco Accade (ammiraglio in pensione), Mao Volpiana (movimento NonViolento) e si concluderà con la Lectio magistralis del professore norvegese Johan Galtung, fondatore dell'International Peace Research Institut e della rete Transcend per la risoluzione dei conflitti che parlerà della necessità e importanza di un Centro per la prevenzione dei conflitti armati.
Attualmente i governi non spendono quasi niente per prevenire le guerre, ma sprecano moltissimo denaro per tenere efficiente la macchina bellica. Ad ogni 10 mila euro che si spendono per risolvere i conflitti con i mezzi militari corrisponde solo 1 euro per la loro prevenzione con mezzi pacifici e nonviolenti.
La prima tavola rotonda del convegno avrà luogo venerdì 3 giugno alle 21 all'Odeo del Teatro Olimpico ed è aperta al pubblico con l'intento di far conoscere le possibili alternative alla difesa di tipo militare ed in particolar modo i Corpi civili di pace. Interverranno Nanni Salio, Antonio Papisca, Falco Accade e Mao Volpiana.
Sempre all'Odeo del Teatro Olimpico ed aperta al pubblico si terrà domenica 5 giugno alle 10.30 la lectio magistralis del professor Johan Galtung, mentre è riservato ai soli iscritti il seminario che si terrà nella giornata di sabato 4 giugno all'istituto san Gaetano di Vicenza (stradella Mora 57).
L'iniziativa si inserisce nel percorso di avvicinamento alla marcia Perugia-Assisi, in programma per il prossimo 25 settembre, che l'amministrazione Comunale sostiene in quest'anno in cui ricorre il 50° dalla prima marcia voluta da Aldo Capitini.

Il programma completo si può trovare nella sito del Comune

 

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza