Città di Vicenza

27/05/2011

Linea dura del Comune di Vicenza contro chi abbandona i rifiuti: controlli serrati e multa triplicata per i non residenti che pagheranno 150 euro

L’amministrazione ha deciso di inasprire le sanzioni contro chi non utilizza in modo corretto i cassonetti. La linea dura del Comune di Vicenza riguarda i non residenti, chi abbandona i rifiuti fuori dai cassonetti e chi non esegue correttamente la raccolta differenziata.

 Su proposta dell’assessore all’ambiente e alla sicurezza Antonio Marco Dalla Pozza, quindi, la giunta comunale ha triplicato le sanzioni per chi non risiede a Vicenza, ma abbandona comunque i rifiuti nei cassonetti della città: la multa passa da 50 euro a 150 euro. 

Sanzioni inasprite anche per chi abbandona i rifiuti accanto alle isole ecologiche: la multa passa da 50 euro a 100 euro, sempre che non si tratti di comportamenti che fanno scattare disposizioni ancora più pesanti.  

Infine rischia di più anche chi non differenzia correttamente, secondo le regole già note e pubblicizzate ed ora riassunte in una nuova ordinanza del sindaco: la multa per questo comportamento scorretto sale da 50 euro a 75 euro.

L’ordinanza che ribadisce il divieto di conferimento dei rifiuti per i non residenti e la delibera che inasprisce le multe sono state inviate a tutti i sindaci dei Comuni che confinano con Vicenza perché informino i loro cittadini delle novità.