Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

11/03/2009

“Sulle strade del jazz”, un percorso di approfondimento nei quartieri

“Sulle strade del jazz: percorsi ed evoluzione di un linguaggio universale” è il titolo della rassegna che dal 21 febbraio al 2 maggio si snoderà con sette lezioni/concerto nei quartieri di Vicenza, per scoprire ed approfondire le diverse declinazioni del linguaggio jazzistico nel mondo.

La proposta, promossa dalla Società del Quartetto che la realizza in collaborazione con la Scuola di Musica Thelonious, è stata accolta con particolare interesse dal Comune di Vicenza dopo la felice esperienza della rassegna “Autumn in… Vicenza”.

Per la Società del Quartetto di Vicenza l’iniziativa corrisponde alla precisa scelta programmatica di aprire periodicamente delle “finestre” anche divulgative sul jazz (ma anche su altri generi musicali), che vanno ad arricchire, con innovative proposte, il cartellone principale, tradizionalmente incentrato sul repertorio prettamente classico”.

La rassegna è “itinerante”, perché ospitata in differenti quartieri della città, ed è composta da sette appuntamenti tutti al sabato pomeriggio, ad ingresso gratuito e realizzati con la formula della lezione/concerto.

Chi seguirà tutti gli incontri avrà la possibilità di compiere un viaggio ideale che parte dagli Stati Uniti per scendere in Sud America e toccare poi l’Oriente, la Russia ed il Canada, arrivare in Europa (facendo tappa anche in Italia) ed approdare infine nel continente africano con gli “echoes of the Jungle”. Gli spettatori, inoltre, avranno modo di interloquire e porre domande ai musicisti che si sono tutti entusiasmati all’idea di questa particolare forma di incontro/concerto.

Fra gli artisti ed i gruppi che il curatore della rassegna ha chiamato a fare da “guide”, spiccano due importanti nomi del panorama jazzistico internazionale, entrambi chitarristi: si tratta dello statunitense Duck Baker (in assoluto uno dei più grandi chitarristi fingerpicking viventi) e dell’ultraottuagenario Franco Cerri, grande divulgatore e vera e propria leggenda del jazz italiano.

“Il Jazz e l’Oriente: Muswing, oltre l’esotismo” è il titolo del prossimo appuntamento, in programma sabato 21 marzo al centro civico di Santa Croce Bigolina, in via de Nicola 8, in Riviera Berica, con la partecipazione del Quartetto del giovane batterista padovano Pietro Valente.

Sabato 28 marzo la rassegna approda all’Auditorium Canneti di Levà degli Angeli, con il “World Jazz” del Michele Calgaro “The Edge” Quintet che per l’occasione ospiterà fra le sue fila la magica tromba di Alex “Sasha” Sipiagin.

Due gli appuntamenti del mese di aprile: sabato 4 al conservatorio Pedrollo Paolo Birro e Pietro Tonolo guideranno l’Ensemble del conservatorio di Vicenza in una lezione/concerto dedicata ai suoni europei, con la partecipazione di Riccardo Brazzale in veste di relatore.

“Luigi Fortebraccio e lo spirito latino” è il titolo dell’incontro di sabato 18, all’auditorium Canneti, con la chitarra del grande Franco Cerri, che sarà affiancato da Lorenzo Calgaro al contrabbasso e Maurizio Sgaramella alla batteria.

Chiusura, il 2 maggio, al centro civico di Villa Lattes, nel segno dell’Africa e del Blue Totem Quartet del sassofonista Beppe Aliprandi.

Tutti gli appuntamenti della rassegna avranno inizio alle 17 e saranno ad ingresso gratuito, grazie anche al sostegno di Sinthema Professionisti Associati e di Reale Mutua.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza