Città di Vicenza

20/12/2007

Divieto di circolazione per autoveicoli Euro 0 e Euro 1 e per motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi non catalizzati

Scatterà il 7 gennaio 2008 e terminerà il 30 aprile 2008 il divieto di circolazione per autoveicoli Euro 0 e Euro 1 e per motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi non catalizzati predisposto dall'amministrazione comunale per limitare l'inquinamento atmosferico.

La novità di quest'ordinanza riguarda l'estensione delle zone soggette al divieto: oltre al centro storico, saranno vietate alla circolazione dei mezzi più inquinanti anche 4 aree dei quartieri San Pio X/ Stanga, Laghetto e San Lazzaro.
Il blocco è sospeso nei giorni festivi di lunedì 24 marzo 2008 e venerdì 25 aprile 2008.
(Il 16 marzo 2008 ci sarà la domenica senz'auto, con il blocco totale della circolazione).

Chi non può circolare
Dal 7 gennaio 2008 al 30 aprile 2008, da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, all'interno dei perimetri indicati nell'ordinanza, non potranno circolare autoveicoli alimentati a gasolio e a benzina che siano classificati "EURO 0" o "EURO 1"; i ciclomotori e i motoveicoli a due tempi immatricolati prima dell' 1.1.2000 e non conformi alla Direttiva Europea 97/24/CE, cap.5.
Per gli autoveicoli e i motoveicoli la categoria di appartenenza è riportata nella ricevuta della tassa di proprietà (bollo) oppure si può determinare osservando le direttive europee antinquinamento riportate nella carta di circolazione (libretto).
Per i ciclomotori la data di rilascio nonché la direttiva europea antinquinamento rispettata si possono determinare osservando il certificato di idoneità tecnica o di circolazione (libretto).
L'elenco delle direttive europee antinquinamento che si riferiscono ad Euro 0 ed Euro 1 è pubblicato in internet (www.comune.vicenza.it) ed è in distribuzione all'ufficio relazioni con il pubblico, come l'ordinanza e tutte le altre informazioni sul blocco. Informazioni e moduli per l'autocertificazione anche al comando di polizia locale, alle portinerie dei palazzi comunali e nelle circoscrizioni.

Chi può circolare (ammessi il car-pooling e l'autocertificazione per casi particolari)
Possono liberamente circolare tutti gli autoveicoli classificati "EURO 2" o di categoria superiore. Possono inoltre circolare i ciclomotori a due tempi, il cui certificato di circolazione o di idoneità tecnica sia stato rilasciato dal 1° gennaio 2000 o conformi alla Direttiva Europea 97/24/CE, cap.5; i motoveicoli a due tempi, immatricolati dal 1° gennaio 2000 o conformi alla Direttiva Europea 97/24/CE, cap.5; i ciclomotori e motoveicoli a quattro tempi; i veicoli con almeno 3 persone a bordo (car-pooling); i veicoli alimentati a GPL o a gas metano; i veicoli a emissione zero o ibridi purché funzionanti a motore elettrico; gli autoveicoli dei corpi e servizi di polizia stradale e altri autoveicoli con targa non civile o di copertura; i veicoli con compiti di pronto soccorso, di medici in servizio di reperibilità, di paramedici o tecnici ospedalieri o di case di cura, in servizio di reperibilità, di associazioni che svolgono assistenza sanitaria o sociale (con autocertificazione se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria); gli autobus del servizio pubblico o al servizio di enti, aziende, comunità, scuole e bus turistici; taxi e autovetture a noleggio con conducente; veicoli degli enti locali, Aim, Amcps, Ulss, Arpav, Poste, Enel, istituti di vigilanza e mezzi adibiti al pronto intervento su impianti, al trasporto di derrate deperibili, farmaci, per il funzionamento dei servizi pubblici essenziali purché individuabili da scritte e simboli applicati alle fiancate della carrozzeria del mezzo (con autocertificazione se privi di distintivi); veicoli al servizio di portatori di handicap muniti di contrassegno, di persone affette da gravi patologie documentate, di chi deve essere sottoposto a terapie, cure indispensabili ed indifferibili, analisi e visite mediche (con autocertificazione se privi di contrassegno o documentazione); veicoli per il trasporto dei pasti per le mense e comunità (con autocertificazione se privi di distintivi); veicoli al seguito di cerimonie nuziali o funebri (con autocertificazione); veicoli che devono recarsi alla revisione obbligatoria, comprovata da documentazione, per il solo percorso di andata e ritorno; veicoli di ospiti di alberghi o case di accoglienza della zona interdetta, per il solo percorso di andata e ritorno (con obbligo di esposizione di copia della prenotazione); veicoli degli ambulanti con posto al mercato del centro del martedì e giovedì, per il solo percorso di andata e ritorno; veicoli con targa estera e targhe E.E.; veicoli di lavoratori turnisti (es. ore 6-14/14-22) con turno d'inizio o fine orario e/o zone non sufficientemente coperte dal servizio pubblico di linea (con autocertificazione o dichiarazione della ditta); veicoli d'epoca o di interesse storico e collezionistico così definiti e classificati dal Nuovo Codice della Strada, art. 60 del D.Lgs n. 285/92 (con idonea documentazione a bordo); veicoli autorizzati alla circolazione di prova per esigenze connesse con prove tecniche, sperimentali o costruttive, dimostrazioni o trasferimenti, ovvero per ragioni di vendita o di allestimento, con targa di prova.

Perimetro delle 4 zone vietate (lungo le vie che delimitano il perimetro è sempre consentita la circolazione)
ZONA 1 - Centro storico: VIALE DAL VERME - VIALE DIAZ - VIALE G. PECORI GIRALDI (compreso il parcheggio del Supermercato con entrata e uscita solo da via P. Giraldi) - VIA LEGIONE ANTONINI (dall'intersezione con viale G. Pecori Giraldi all'intersezione con viale del Mercato Nuovo) - VIA CAIROLI (da via Legione Antonini ai parcheggi AIM di via Cairoli e via Cattaneo) - EX SEDIME FERROVIARIO DI COLLEGAMENTO TRA VIA CAIROLI E VIA CATTANEO - PARCHEGGIO DI VIA CATTANEO (con accesso e uscita dall'ex sedime ferroviario da e per via Cairoli) - VIA MERCATO NUOVO - VIALE CRISPI (da via Mercato Nuovo a viale Verona) - VIALE VERONA (dall'intersezione con viale Crispi fino alla canalizzazione per l'inversione del senso di marcia all'altezza del distributore carburanti ESSO) - VIA F. DE FERRETI - FERROVIA MI-VE (tutta l'area a Sud della ferrovia, nel tratto da via F. De Ferreti a via dello Stadio, rimane esclusa dal divieto di circolazione, compresa la carreggiata nord di via Risorgimento e piazzale Fraccon) - VIALE DELLO STADIO (fino a via Schio) - VIA SCHIO - VIALE TRISSINO (fino a via Schio) - VIA SPALATO - VIA QUADRI - VIA RAGAZZI DEL '99 (compreso il parcheggio del Cimitero) - VIALE ASTICHELLO (dall'intersezione con via Ragazzi del '99 a via Baden Powell) - VIA BADEN POWELL - VIA MORA (dall'intersezione con via Baden Powell a viale Cricoli) - VIALE CRICOLI - VIA PFORZHEIM - VIALE GRAPPA (dall'intersezione con via Pforzheim a viale Cricoli per l'uscita dal parcheggio Cricoli).

- È consentito l'accesso degli autoveicoli al parcheggio FF.SS., area interna della Stazione per i possessori di relativo abbonamento, da esporre sul parabrezza.

ZONA 2 - San Pio X / Stanga: STRADA DI BERTESINA (dall'intersezione con via Aldo Moro fino al cavalcavia linea ferroviaria Vicenza-Thiene-Schio) - FERROVIA VICENZA-THIENE-SCHIO - VIALE DELLA PACE (dal sottopassaggio linea ferroviaria Vicenza-Thiene-Schio all'intersezione con viale Camisano) - VIALE CAMISANO - VIA ALDO MORO.

ZONA 3 - Laghetto: VIA DELLA CRESOLELLA - STRADA S. ANTONINO (dall'intersezione con Strada S. Antonino all'intersezione con viale Dal Verme) - VIALE DAL VERME (dall'intersezione con Strada S. Antonino all'intersezione con Strada Marosticana) - STRADA MAROSTICANA (dall'intersezione con viale Dal Verme all'intersezione con via Lago Maggiore, quest'ultima è soggetta al divieto di circolazione).
ZONA 4 - San Lazzaro: STRADA DELLE CATTANE (dall'intersezione con viale Crispi fino all'intersezione con via Quasimodo) - VIA QUASIMODO - VIA SOLDA' (da via Quasimodo all'intersezione con via Mons. Onisto) - VIA PIEROPAN - VIA FERMI - VIALE SAN LAZZARO (dall'intersezione con via Fermi fino all'intersezione con viale Crispi) - VIALE CRISPI.

Informazioni utili
Il fac-simile dell'autocertificazione è in distribuzione:
all'Ufficio Relazioni con il Pubblico - Corso Palladio, 98;
al Comando di Polizia Locale - Contrà Soccorso Soccorsetto ;
alle portinerie dei palazzi comunali - Corso Palladio, 98 - Piazza Biade, 26 e nelle Circoscrizioni;
in internet, collegandosi a www.comune.vicenza.it/ente/ecologia/bloccocircolazione0708/indice.php

L'ordinanza e l'elenco delle Direttive Europee sulla classificazione degli autoveicoli è disponibile:
all'Ufficio relazioni con il pubblico - Corso Palladio, 98;
in internet, collegandosi a www.comune.vicenza.it/ente/ecologia/bloccocircolazione0708/indice.php

I numeri di telefono ai quali chiedere ulteriori informazioni sono:
Settore Ambiente e Tutela del territorio tel. 0444221598
Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 0444221360
Comando di Polizia Locale tel. 0444545311

Una segreteria telefonica con informazioni aggiornate al numero 0444222324